Archivi del mese: luglio 2015

Festa di S.Barbara 29/07/2015

 

Il Segretario Provinciale della Sezione di Belluno ha partecipato in data 29 luglio 2015 alla festa di Santa Barbara che viene celebrata ogni anno in Salento (SA) in tale data in modo che tutti i concittadini emigrati all’estero e per l’Italia possano ritrovarsi in occasione delle ferie estive per rendere omaggio alla loro Santa protettrice.Infatti durante la seconda guerra  mondiale  il   paese    fu  sottoposto  ad  un  pesante  bombardamento  e  grazie   all’intercessione della Santa,tutte le bombe che colpirono il centro abitato non esplosero o non crearono danno ad alcuno.Da allora Santa Barbara è stata eletta protettrice del paese.

 

Trichiana Gita sociale S.Croce del Montello

TRICHIANA
Sabato 28 giugno oltre una cinquantina di Soci, familiari e simpatizzanti hanno partecipato all’annuale gita sociale che aveva come meta la visita ad alcuni luoghi bellici e storici della Grande Guerra, nel centenario dell’entrata dell’Italia nel conflitto.In località S. Croce del Montello abbiamo visitato:
– il Monumento alla Pace del sodalizio “Battaglia del Solstizio”
– il Monumento ai “Ragazzi del ’99” eretto dagli abitanti del luogo
– i resti di un barcone usato dai Genieri per attraversare il Piave con passerelle su pontoni
– il busto del compositore E. A. Mario autore di parole e musica de “La leggenda del Piave”
– l’inizio della strada “Presa n. 4” che porta al fiume, di cui i soldati avevano terrore solo a sentirla nominare per le schiere di combattenti passati di là e sempre tutti annientati.
Dopo aver udito i rintocchi delle campane della chiesa che eseguivano “Il Piave”, gli Artiglieri del luogo ci hanno offerto un gradito spuntino nell’area verde adiacente. Con una guida messaci a disposizione abbiamo poi visitato a Nervesa l’Ossario Monumentale, sempre maestoso e solenne, il Museo della Grande Guerra e il Monumento all’Artigliere.Trasferimento quindi al Ristorante “Alla Fossetta” di Musile di Piave per un pranzo a base di pesce nell’annesso giardino in fiore. Infine rientro con tappa alla cantina “Ca’ Salina” di S. Stefano di Valdobbiadene per visitare i locali e le attrezzature per lalavorazione e la produzione del famosissimo “Poseccod.o.c.g.” e per un assaggio di nove tipologie di tale prodotto.