Festa S. Barbara a Ponte Nelle Alpi 10/12/2017

Quest’anno gli artiglieri della Sezione di Ponte hanno celebrato la festa della loro Patrona in località Col di Cugnan.
Appuntamento alle ore 10 presso la canonica ove, in attesa della celebrazione della S. messa è stato offerto un rinfresco a tutti i convenuti.
Alla fine della cerimonia religiosa tutti i presenti si sono recati in processione presso il monumento ai caduti di  tutte le guerre ove è stata fatta l’alza bandiera ed è stata deposta una corona .
All’ora di pranzo ci si è recati in Nevegal ove si è conclusa la festa presso un noto ristorante.

Festa S.Barbara a Trichiana 8/12/2017

Celebrazione della Patrona venerdì 8 con S. Messa e deposizione di una corona a Limana,seguita da alcune parole del Segretario per ricordare il Centenario della Grande Guerra e del Sindaco De Zanet che che si è complimentata per l’attività associativa e sociale portata avanti.
Pranzo “da Canton ” in Niccia, con relazione morale del Presidente Bruno Tormen, che ha passato in rassegna l’intensa presenza a cerimonie e manifestazioni, seguita da quella finanziaria.
Durante e al termine del convivio un duo musicale ha intrattenuto i partecipanti con simpatiche musichette alternate da canti di ogni genere ai quali hanno partecipato con brio ed entusiasmo un bel gruppetto di canterini.

Pranzo sociale Festa S.Barbara 8/12/2017

Oggi 8 dicembre 2017, gli Artiglieri della Sezione di Belluno hanno festeggiato convivialmente la Santa protettrice presso il ristorante “Lo Zodiaco”.
Hanno partecipato all’ evento oltre agli iscritti, anche gli amici e simpatizzanti dell’associazione.
Prima dell’inizio del pranzo, il  Presidente della sezione  Costante Fontana, ha tenuto una breve  allocuzione.
La giornata si è conclusa con lo scambio di auguri per le prossime festività natalizie.

Festa S.Barbara a Belluno 4 dicembre 2017

Anche quest’anno è stata rispettata la tradizione da parte degli Artiglieri in congedo delle Sezioni bellunesi che, in collaborazione con i colleghi del Genio e Trasmissioni, si sono ritrovati stamani al monumento al mulo di piazzale Vittime delle Foibe per celebrare la festa della comune patrona S. Barbara.
Al ritrovo sono convenute folte delegazioni di associazioni combattentistiche d’arma con vessilli, labari e gagliardetti con la presenza di una rappresentanza del 7°Reggimento Alpini .  
Dopo l’alzabandiera, l’esecuzione dell’inno nazionale e gli onori ai caduti, ha preso la parola il presidente della Sezione provinciale degli Artiglieri Costante Fontana che ha sottolineato il valore ed il significato di un appuntamento annuale molto sentito da tutti coloro che si riconoscono nel patronato della martire di Nicomedia.
Il rappresentante del Comune di Belluno ha ringraziato i convenuti per la loro testimonianza di attaccamento a valori di civiltà, memoria e impegno civile quanto mai necessari in questi tempi di forti disagi e tensioni. Successivamente i presenti, dopo la consueta lezione di storia   tenuta dal nostro Vice presidente Benvenuto Pol a nome del relatore ufficiale Mario Cesca che non ha potuto intervenire per ragioni di salute,  si sono recati nella chiesa di S. Stefano dove il Parroco ha officiato il rito religioso. Durante il rito è stata data lettura delle preghiere dell’Artigliere e dei caduti dell’Arma del Genio e Trasmissioni e dei Marinai. Ha fatto seguito alla cerimonia religiosa un rinfresco che ha concluso i festeggiamenti alla Santa Patrona.

Festa Gruppo Alpini Castionese 3/12/2012

Si è celebrata oggi la festa annuale della Sezione Alpini di Castion.
Dopo l’alza bandiera, i partecepanti si sono recati nella chiesa
parrocchiale ove si è celebrata  la S.Messa.
E’ seguita la deposizione di una corona presso il monumento ai caduti
che si è raggiunto in corteo preceduto da gagliardetti e labari tra cui
quello della nostra Sezione Provinciale di Belluno.
La giornata si è conclusa   presso il ristorante “ Nogherazza”.

 

COMUNICATO PER LA FESTA DI S. BARBARA

Le Sezioni Provinciali delle Associazioni Nazionali Artiglieri, Genieri-Trasmettitori lunedì 4 dicembre festeggiano Santa Barbara loro Patrona.
Le celebrazioni avranno inizio alle ore 9.15 presso il monumento “al mulo e al suo conducente” nel parco dedicato all’Artigliere da montagna, adiacente al piazzale della stazione ferroviaria di Belluno, con una breve ma significativa cerimonia consistente nell’Alzabandiera, deposizione di una corona , resa degli onori ai Caduti.
Il giornalista Dino Bridda terrà il discorso commemorativo.
Alle ore 10.00 Santa Messa nella chiesa di Santo Stefano; seguirà un “vino d’onore” nei locali della parrocchia.
Come consuetudine sono state invitate le Autorità Cittadine e le Associazioni Combattentistiche e d’Arma della città con labari e bandiere associative.
E’ gradita la partecipazione di Artiglieri, Marinai, Genieri, Vigili del Fuoco, Minatori, anche non iscritti alle associazioni, loro famigliari, amici e tutti coloro che venerano Santa Barbara.
Venerdì 8 dicembre si festeggerà ancora con una riunione conviviale alle ore 12.30 presso il ristorante “Zodiaco” a Mussoi.
Per le prenotazioni al pranzo si possono chiamare i numeri seguenti : Biagio 3382309431 e Costantino 3471514307

 

                                   

 

 

Raduno annuale Gruppo Alpini Salce 26/11/2017

Domenica 26 novembre 2017 si è tenuto l’annuale raduno del Gruppo Alpini Salce della Sezione A.N.A. di Belluno.
Appuntamento per la Santa Messa nella bella chiesa dedicata ai martiri Nordafricani Fermo e Rustico, in località Baldeniga di Salce.
La chiesa, recentemente restaurata, risalente al XIII° secolo è un vero e proprio scrigno di tesori d’arte, poichè attorno al 1808 grazie al Rettore don Giuseppe Zuliani vennero acquistate e salvate dalle depredazioni napoleoniche molte opere che si trovavano nelle chiese cittadine.
Tra tutte ricordiamo un magnifico gruppo scultoreo con i 4 Evangelisti realizzato verso il 1700 da Andrea Brustolon.
Dopo la Santa Messa, officiata dal parroco di Salce don Paolo Cavallini, sono stati deposti dei fiori sulla lapide che ricorda i caduti della frazione.
La nostra Associazione ha partecipato con una rappresentanza ed il Labaro.

100° Anniversario della fine del 1° Conflitto Mondiale Quero Vas 19/11/2017

Tra il 14 ed il 17 novembre 2017 le alture che sovrastano il paese di Quero sono state testimoni di uno dei combattimenti decisivi per la difesa della valle del Piave, del Massiccio del Grappa ossia dell’intero fronte italiano dopo Caporetto.
In quella battaglia si immolarono sul Monte Cornella il S. Ten Art. Mont. Alfredo di Cocco e il S.Ten. Fanteria Giulio Gargiuolo decorati di Medaglia d’Argento, mentre sul vicino Monte Tomba morì da eroe la Medaglia d’Oro Capitano Art. Mont. Carlo Daccò.
Per non dimenticare questi avvenimenti il comune di Quero  e le locali associazioni Alpini e Fanti, hanno organizzato il 19 novembre una cerimonia commemorativa, alla quale è stata invitata la nostra Associazione.
Con il presidente provinciale Costante Fontana erano presenti con i Labari le rappresentanze delle Sezioni di Belluno, Ponte nelle Alpi, Trichiana, Feltre e le trevigiane Vittorio Veneto, Mosnigo-Moriago, Fonte  e Montebelluna.
Tra le autorità erano presenti i sindaci del basso feltrino, il Senatore Giovanni Piccoli, ed il Patriarca di Venezia mons. Francesco Muraglia che ha celebrato la solenne Messa nella chiesa Arcipretale ricostruita dopo la totale distruzione del 17 novembre 1917.

14° anniversario Nassiriya 12/11/17

Oggi a cura dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Belluno, si è
commemorato il 14° anniversario della strage di Nassiriya che costò la
vita a 19 italiani tra militari e civili:
Sott. Enzo Fregosi, Sott. Giovanni Cavallaro, Sott.Alfonso Trincone,
Sott. Filippo Merlino, MAsUPS Alfio Ragazzi, MAsUPSMassimiliano Bruno,
Mar. Capo Daniele Ghione, Brig. Giuseppe Coletta,Brig. Ivan Ghitti,
Vice Brig. Domenico Intravaia, App. Horacio Majoranae App. Andrea
Filippa. Questi i caduti dell’Esercito: Cap. MassimoFicuciello, Mar.
Capo Silvio Olla, Caporalmaggiore Capo Scelto EmanueleFerraro, 1°
Caporalmaggiore Alessandro Carrisi e Caporalmaggiore PietroPetrucci.
I civili deceduti sono Stefano Rolla,  regista, e Marco Beci addetto
alla cooperazione internazionale.
La Cerimonia ha avuto inizio con la deposizione di una corona ai piedi
del monumento che ricorda il triste evento, di seguito è stato intonato
il “silenzio” alla presenza di autorità civili e militari ed un
rappresentante del sindaco di Belluno.
Erano presenti i labari di varie associazioni combattentistiche e
d’arma tra cui quello della nostra Sezione Provinciale di Belluno.