81° anniversario Battaglia Nikolaewka 1943 – 2024 U.N.I.R.R. Provincia BL.

Venerd+28 gennaio , presso la chiesa di S.Stefano in Belluno sono stati ricordati dal U.N.I.R.R. di Belluno i Caduti e Dispersi in Russia nell’anniversario della battaglia di Nikolaewka. Erano presenti autorità civili e militari e rappresentanti di varie associazioni combattentistiche e d’arma tra cui la nostra.
Alla fine della cerimonia religiosa, tutti i partecipanti si sono recati al “Parco Bologna” presso il monumento dedicato ai caduti e reduci di Russia per un ulteriore omaggio al loro ricordo con la deposizione di un mazzo di fiori e una breve allocuzione da parte di un rappresentante dell’amministrazione del Comune di Belluno.

Festa S.Barbara a Trichiana

Venerdì 8 dicembre 2023 abbiamo festeggiato la nostra Patrona nel paese di Mel, con la deposione di una corona nel Tempietto ai Caduti e un saluto portato dal nostro Segretario Cesca, proseguendo poi fino alla Chiesa parrocchiale per la S. Messa celebrata per tutti i Caduti e gli Artiglieri che sono “andati avanti”.
Al termine il pranzo presso il Ristorante “Canton” con l’esposizione della relazione morale da parte del Presidente Bruno Torme, che ha ricodato tutta l’attività effettuata nel corso del 2023, seguita da quella finanziaria.
Il tutto allietato dalla simpatica orchestrina di Silvano, Aldo e Massimo, a cui si è aggregata poi la giovane e graziosa fisarmonicista e cantante Alessia Scarton, che abbiamo scoperto essere nipote di Anirio, forte e bravo suonatore ai tempi in cui era Socio della nostra Sezione (dal 1977 per un trentennio).

Santa Messa di Natale A.N.A 16 dicembre 2023

L’ A.N.A ,Sezione di Belluno, come tutti gli anni, ha organizzato in occasione delle prossime festività natalizie una Santa Messa per ricordare tutti gli alpini che sia in pace che in guerra sono “andati avanti”. La cerimonoia è stata officiata nella chiesa dei santi Biagio e Stefanoo dal Vescovo di Belluno mons, Renato Marangoni coadiuvato da Don Sandro Capraro e dal cappellano militare del 7° Reggimento Alpini . La nostrta assciazione era presente con il Labaro Provinciale.

Gli artiglieri di Ponte nelle Alpi festeggiano Santa Barbara 10 dicembre 2023

La parola Pace è stata il leit motiv della giornata degli Artiglieri di Ponte nelle Alpi dedicata alla patrona Santa Barbara. L’appello alla pace è risuonato più volte in chiesa durante l’omelia del parroco di Cadola, don Giuseppe De Biasio, e l’intervento del sindaco, Paolo Vendramini. Così, domenica scorsa (10 dicembre), la sezione “Fratelli Venzon”, guidata da Gianluigi Rusconi, ha celebrato la festa che ha rispettato la tradizione itinerante di rendere omaggio ai caduti nelle varie frazioni del comune. Quest’anno una corona d’alloro è stata deposta davanti al monumento di Lastreghe. Il raduno degli artiglieri è proseguito con l’incontro conviviale all’hotel Capri durante il quale Evaristo Sacchet ha relazionato sulle attività svolte dalla sezione nell’anno appena trascorso, soffermandosi sulla presenza degli artiglieri di Ponte nelle Alpi durante le manifestazioni per il sessantesimo anniversario della catastrofe del Vajont. A tal proposito ha ricordato la grande dedizione degli artiglieri nel dopo disastro, purtroppo poco sottolineata dalla cronaca dell’epoca. Sacchet ha fatto accenno anche a progetti futuri dell’associazione. Nell’occasione è stato conferito un riconoscimento all’impegno profuso per tanti anni dal consigliere della sezione Egidio Botteon.L’incontro è stato allietato dalla musica del simpatico Gildo.La nostra Associazione ha partecipato alla cerimonia con il Labaro Provinciale.

Santa Barbara a Belluno 4 dicembre 2023

Nonostante il freddo intenso si è celebrata la festa di S. Barbara che ha radunato attorno al monumento al mulo ed al suo conducente di piazzale Vittime delle foibe in Belluno le delegazioni di varie associazioni combattentistiche e d’arma. Dopo il saluto del presidente della Sezione provinciale dell’An.Art.I. Costante Fontana si è proceduto alla cerimonia dell’alzabandiera e degli onori ai caduti al suono dell’Inno nazionale e della “Canzone del Piave” seguita dal “silenzio” con la deposizione di una corona in memoria dei caduti di tutte le guerre. A seguire l’assessore Raffaele Addamiano ha portato il saluto dell’ amministrazione comunale di Belluno. L’orane ufficiale è stata tenuta dal consiglierte Pol Benvenuto. . La mattinata si è conclusa con la santa Messa celebrata dal parroco nella chiesa di Santo Stefano. A conclusione del rito religioso, sono state recitate le preghiere dell’Artigliere, del Geniere e Trasmettitore le cui Armi sono sotto la protezione della vergine Barbara di Nicomedia.

Celebrazione della VIRGO FIDELIS, Patrona dell’Arma dei Carabinieri, Belluno 21 novembre 2023

Si è celebrata oggi nella cattedrale di Belluno la celebrazione della Madonna Virgo Fidelis, Patrona dell’ arma dei carabinieri. Sotto questo nome la Vergine Maria è divenuta Patrona dell’Arma dei Carabinieri dall’11 novembre 1949, data di promulgazione del Breve relativo di Papa Pio XII, che in tal senso aveva accolto il voto unanime dei cappellani militari dell’Arma e dell’ Ordinario Militare per l’Italia.
Il titolo di “Virgo Fidelis” era stato sollecitato in relazione al motto araldico dell’Arma “Fedele nei secoli”. Dopo la celebrazione della Santa Messa alla presenza delle autorità civili e militari e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, il Comandante Provinciale ha tenuto un breve discordo sull’epica resistenza che i carabinieri opposero a sovrastanti forze nemiche a Culqualber in africa nel 1941 , per cui la Bandiera dell’Arma è stata insignita di Medaglia d’Oro al Valor Militare. La cerimonia si è conclusa con un brindisi offerto dall’ Associazione Carabinieri in congedo. La nostra associazione era presente con una rappresentanza con il labaro provinciale degli artiglieri bellunesi.

20° Anniversario Nassiriya 12/11/2023

Oggi a cura dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Belluno, si è
commemorato il 20° anniversario della strage di Nassiriya che costò la
vita a 19 italiani tra militari e civili:
Sott. Enzo Fregosi, Sott. Giovanni Cavallaro, Sott.Alfonso Trincone,
Sott. Filippo Merlino, MAsUPS Alfio Ragazzi, MAsUPSMassimiliano Bruno,
Mar. Capo Daniele Ghione, Brig. Giuseppe Coletta,Brig. Ivan Ghitti,
Vice Brig. Domenico Intravaia, App. Horacio Majoranae App. Andrea
Filippa. Questi i caduti dell’Esercito: Cap. MassimoFicuciello, Mar.
Capo Silvio Olla, Caporalmaggiore Capo Scelto EmanueleFerraro, 1°
Caporalmaggiore Alessandro Carrisi e Caporalmaggiore PietroPetrucci.
I civili deceduti sono Stefano Rolla,  regista, e Marco Beci addetto
alla cooperazione internazionale.
La Cerimonia ha avuto inizio con la deposizione di una corona ai piedi
del monumento che ricorda il triste evento, di seguito è stato intonato
il “silenzio” alla presenza di autorità civili e militari .
Erano presenti i labari di varie associazioni combattentistiche e
d’arma tra cui quello della nostra Sezione Provinciale di Belluno.