Archivi del mese: ottobre 2015

Riunione consigli direttivi provincia di Belluno 31 ottobre 2015

1 Sabato 31 ottobre 2015, si è svolto in località Norcen di Pedavena, la riunione dei Consigli Direttivi delle Sezioni A.N.Art.I della provincia di Belluno.
Erano presenti tutte le Sezioni.
Alle ore 10,15 si è svolta la cerimonia dell’alza bandiera seguita da un breve ricordo rivolto alle vittime di tutte le guerre e di chi nella nostra Associazione è “andato avanti”.
La riunione è iniziata con il benvenuto da parte del presidente della sezione Alpini ospitante.
Alla fine dell’, la sezione alpini di Norcen oltre all’ospitalità ci ha preparato anche un ottimo pranzo, con la collaborazione del Presidente della sezione A.N.Art.I di Feltre Giovanni Tonni.
Il verbale della riunione sarà pubblicato al più presto sul sito.

27°Congresso Regionale Veneto A.N.Art.I. 24/10/2015

poesiaOggi 24 ottobre 2015 si è svolto a Maddalene (VI) il Congresso Regionale dell’ A.N.Art.I del Veneto.
Prima dell’inizio del Congresso, i partecipanti si sono recati presso il monumento ai caduti ove è stata effettuata l’alza bandiera ed un ricordo ai caduti della Grande Guerra.
Alle ore 10,30 è iniziato il Congresso che si è concluso alle ore 12,45.
La verbalizzazione dello stesso sarà messa in rete non appena ci sarà inviata dal Segretario Regionale.
La giornata si è conclusa convivialmente a tavola ove è stato consumato un ottimo pranzo presso il Centro Parrocchiale di Maddalene, gentilmente offerto dal Presidente Reginale del Veneto Commendatore Maurizio Bertola .

Cerimonia dei Reduci di Russia 18/10/2015

A Belluno nel Tempio-Ossario di Mussoi, domenica 18 ottobre 2015 alle ore 10.45 si è tenuta la Commemorazione dei Caduti e Dispersi della Campagna di Russia (1941-1943).
La Sezione Reduci di Russia di Belluno (UNIRR) ha organizzato la cerimonia nel ricordo anche dei reduci deceduti nel corso degli anni.
La celebrazione della S.Messa è stata preceduta dalla deposizione di una corona d’alloro da parte di un superstite, ai piedi dell’altorilievo in bronzo dedicato ai Caduti in Russia concepito e voluto dal prof. Massimo Facchin anche lui reduce.
Questa celebrazione si rinnova di anno in anno segno che non ci si può dimenticare di chi, nel fiore degli anni, ha dovuto abbandonare la propria famiglia per andare a combattere, e per molti di loro morire, nella lontana Russia come è ben rappresentato in un altro monumento bronzeo collocato nel Parco Città di Bologna a Belluno sempre dello stesso autore.
Alla cerimonia erano presenti numerosi Labari tra cui quelli delle Sezioni di Artiglieria di Belluno e Trichiana.