Archivi del mese: ottobre 2019

Riunione provinciale consigli sezioni artiglieri 19/10/2019

Sabato 19 ottobre si sono riuniti a Trichiana i Consigli delle Sezioni
Artiglieri per discutere vari argomenti tra i quali:
 
–  Tesseramento 2020 e abbonamenti al giornale L’Artigliere  – attività
effettuata nel corso di quest’anno   –  situazione della Sezione di
Feltre riguardo il numero dei tesserati e la presenza alle riunioni,
iniziative e manifestazioni – organizzazione della Festa di S. Barbara a
livello Provinciale e Sezionale del 4 e 8 dicembre prossimi –  problemi
discussi nella Riunione Regionale a S. Stino di Livenza del 5 ottobre.
 
In merito a quest’ultimo, ci si è intrattenuti in particolare sulla
partecipazione al XXXI Raduno Nazionale a Caserta del 16/18 maggio 2020
in quanto la Presidenza Nazionale intende effettuare un sondaggio per
verificare l’entità delle possibili adesioni e quindi la fattibilità o
meno dell’evento, onde poter poi metter in moto la macchina
organizzativa a ragion veduta,  con l’effettuazione del Raduno solo nel
caso vi sia una partecipazione significativa e parimenti vengano
reperite le risorse economiche per gestirlo.
 
I Consiglieri presenti sono rimasti un po’ perplessi sia per una simile
richiesta, non potendo dare con un così congruo anticipo una certa
sicurezza di adesione sia per la ragguardevole distanza della sede del
Raduno sia anche per la spesa significativa a carico di ciascuno per la
trasferta.
 
E’ stato pertanto deciso di trasformarla in una gita
social-cultural-turistica, con visita ad alcuni luoghi interessanti,
portando il viaggio ad almeno 4-5 giorni, richiedendo nel frattempo  dei
preventivi, informando successivamente gli iscritti e raccogliendo le
eventuali adesioni, dopo di che sapremo anche noi, a livello
provinciale, l’effettiva fattibilità.

 

Commemorazione dei Caduti e Dispersi della Campagna di Russia (1941-1943) 20/10/2019

La Sezione Reduci di Russia di Belluno (UNIRR) ha organizzato la cerimonia nel ricordo anche dei reduci deceduti nel corso degli anni.
La celebrazione della S.Messa è stata preceduta dalla deposizione di una corona d’alloro , ai piedi dell’altorilievo in bronzo dedicato ai Caduti in Russia concepito e voluto dal reduce prof. Massimo Facchin .
Questa celebrazione si rinnova di anno in anno, segno che non ci si può dimenticare di chi, nel fiore degli anni, ha dovuto abbandonare la propria famiglia per andare a combattere, e per molti di loro morire, nella lontana Russia come è ben rappresentato in un altro monumento bronzeo collocato nel Parco Città di Bologna a Belluno sempre dello stesso autore.Tra le varie associazioni combattentistiche ed arma erano presenti i labari delle Sezioni Artiglieri di Belluno e Trichiana.