Archivi del mese: dicembre 2015

Visita agli anziani della casa di riposo di Sedico 19/12/2015

Incontro speciale quello di quest’anno tra gli Artiglieri della Sezione Provinciale di Belluno e gli ospiti della casa di riposo di Sedico per il consueto scambio degli auguri natalizi.
Come tradizione una rappresentanza dell’Associazione, guidata dal presidente Costante Fontana è stata calorosamente accolta dall’animatrice della casa signora Annamaria, dal Sindaco Stefano Deon, dal Vicesindaco Ubaldo De Toffol, dal Consigliere Comunale Nello Da Rold, dal Presidente di Sedico Servizi Stefano Triches e soprattutto dagli anziani ospiti.
Dopo l’esposizione della Bandiera Italiana, un simpatico complesso musicale, ha suonato l’inno Nazionale, coinvolgendo Artiglieri ed Anziani, successivamente ha allietato con musiche e canzoni tutti i presenti, creando un clima di allegria, mentre gli Artiglieri distribuivano il tradizionale panettone natalizio.
In questa occasione l’Associazione Artiglieri nello spirito di solidarietà e di attenzione verso i più deboli, che da sempre la contraddistingue, ha donato, al Centro Servizi alla Persona Anziana di Sedico, uno strumento sanitario denominato “Monitor multiparametrico” , che permette di eseguire ecografie, misurare la frequenza cardiaca, la frequenza respiratoria e tante altre funzioni.
Strumento al giorno d’oggi indispensabile in una struttura come la casa di riposo.
Alla fine, dopo lo scambio degli auguri e dei simboli natalizi, ci si è dato appuntamento per il prossimo anno.

 

Festa S. Barbara a Trichiana 8/12/2015

La Sezione di Trichiana ha festeggiato la Patrona martedì 8 dicembre con
una cerimonia religiosa e civile alla quale hanno partecipato quasi una
sessantina di Soci, Aggregati, familiari e simpatizzanti.
Dopo la S. Messa si è formato il corteo al Monumento ai Caduti per la
deposizione di una corona e per un ricordo della guerra mondiale da
parte del segretario Cesca.
Altro corteo al Monumento ai Caduti e Dispersi in Russia per deporre un
mazzo di fiori e ascoltare una poesia che
ricorda quel triste periodo.
Al termine pranzo al Ristorante “Canton” con la lettura delle relazioni
morale e finanziaria da parte del Vice Presidente Giosuè Fagherazzi (il
Presidente Bruno Tormen era assente per problemi di salute) e del
segretario, concludendo con alcuni canti festosi accompagnati dalla
fisarmonica di Silvano.

Pranzo sociale Sezione Belluno 8 dicembre 2015

Oggi 8 dicembre 2015, gli Artiglieri della Sezione di Belluno hanno festeggiato convivialmente la Santa protettrice presso il ristorante “Lo Zodiaco”.
Hanno partecipato all’evento oltre agli iscritti, anche gli amici e simpatizzanti dell’associazione.
Prima dell’inizio del pranzo, gli iscritti hanno votato per il rinnovo del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Sindaci/Revisori dei conti, per il triennio 2016-2018.
E’ seguita poi da parte del Presidente Costante Fontana, la lettura di una breve relazione morale su quanto fatto in quest’anno.
La giornata si è conclusa con lo scambio di auguri per le prossime festività natalizie.

Festa S.Barbara a Ponte nelle Alpi 6/12/2015

Anche quest’anno, come da tradizione, la Sezione Artiglieri di Ponte nelle Alpi ha festeggiato Santa Barbara , patrona dell’Artiglieria .
Dopo esserci ritrovati presso la Canonica della parrocchia e dopo un veloce brindisi d’auguri, ci si è trasferiti nella chiesa parrocchiale ove si è celebrata la Santa Messa alla presenza di un folto numero di fedeli tra cui moltissimi bambini.
Alla fine della cerimonia religiosa, in sfilata , ci si è recati presso il monumento ai caduti antistante al municipio ove, dopo l’alza bandiera, è stata deposta una corona.
Un pensiero particolare è stato rivolto ai caduti della Grande Guerra in occasione del centenario dell’entrata in guerra dell’Italia.
Era presente il Labaro della sezione Artiglieri di Belluno.
La festa si è conclusa con un lauto pranzo in un noto ristorante in località Paludi.

Festa di S.Barbara a Belluno 4/12/2015

Tradizione rispettata anche quest’anno da parte degli Artiglieri in congedo delle Sezioni bellunesi che, in collaborazione con i colleghi del Genio e Trasmissioni, si sono ritrovati nella mattinata del 4 dicembre al monumento al mulo di piazzale Vittime delle Foibe per celebrare la festa della comune patrona S. Barbara.
Al ritrovo sono convenute folte delegazioni di associazioni combattentistiche d’arma con vessilli, labari e gagliardetti ed una rappresentanza del 7° Reggimento Alpini guidata dal tenente colonnello Enrico Arseni.
Dopo la cerimonia dell’alzabandiera, l’esecuzione dell’inno nazionale e gli onori ai caduti, ha preso la parola il presidente della Sezione provinciale degli Artiglieri Costante Fontana che ha sottolineato il valore ed il significato di un appuntamento annuale molto sentito da tutti coloro i quali si riconoscono nel patronato della martire di Nicomedia.
Da parte sua il sindaco Jacopo Massaro ha ringraziato i convenuti per la loro testimonianza di attaccamento a valori di civiltà, memoria e impegno civile quanto mai necessari in questi tempi di forti disagi e tensioni che minacciano il vivere pacifico dei popoli con la forza devastante delle armi del fondamentalismo e dell’intolleranza.
Successivamente i presenti si sono recati nella chiesa di S. Stefano dove l’ex cappellano militare mons. Sandro Capraro ha officiato il rito religioso ammonendo, all’omelia, che questo è il tempo nel quale ciascuno non deve nascondere ciò in cui crede, ma deve testimoniarlo apertamente senza lasciarsi condizionare da devianti interpretazioni dei principi di convivenza e tolleranza.
Durante il rito è stata data lettura delle preghiere dell’Artigliere e dei caduti dell’Arma del Genio e Trasmissioni.
Ha fatto seguito alla cerimonia religiosa un  rinfresco che ha concluso i festeggiamenti alla Santa Patrona.