Archivi del mese: novembre 2015

Festa Gruppo Alpini Salce 29/11/2015

Oggi 29 novembre 2015 il Gruppo Alpini di Salce ha celebrato l’annuale festa sezionale che si è svolta sull’omonimo colle, oggi baciato da uno splendido sole che ha addolcito un clima piuttosto pungente.
Dopo l’alza bandiera, si è celebrata nella chiesa Parrocchiale la S. Messa domenicale, intercalata dal coro e seguita dalla deposizione di una corona presso il monumento ai Caduti.
Erano presenti alla cerimonia vari rappresentanti delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma tra cui quelli degli Artiglieri della Sezione Provinciale di Belluno con il loro Labaro.
Una bicchierata presso la sede del gruppo ha concluso l’incontro.

Festa Gruppo Alpini Castionese 22/11/2015

Si è celebrata oggi la festa annuale della Sezione Alpini di Castion.
Dopo l’alza bandiera, i partecepanti si sono recati nella chiesa
parrocchiale ove, durante la celebrazioine della S.Messa, si è anche
ufficiato il battesimo di una neonata, cerimonia molto toccante che ha
coinvolto tutti i presenti.
E’ seguita la deposizione di una corona presso il monumento ai caduti
che si è raggiunto in cotreo preceduto da gagliardetti e labari tra cui
quello della nostra Sezione Provinciale di Belluno.
La giornata si è conclusa con un lauto pranzo presso il ristorante “Al
Borgo”.

12° Anniversario Nassiriya

Oggi a cura dell’Associazione Nazionale Carabinieri di Belluno, si è
commemorato il 12° anniversario della strage di Nassiriya che costò la
vita a 19 italiani tra militari e civili:
Sott. Enzo Fregosi, Sott. Giovanni Cavallaro, Sott.Alfonso Trincone,
Sott. Filippo Merlino, MAsUPS Alfio Ragazzi, MAsUPSMassimiliano Bruno,
Mar. Capo Daniele Ghione, Brig. Giuseppe Coletta,Brig. Ivan Ghitti,
Vice Brig. Domenico Intravaia, App. Horacio Majoranae App. Andrea
Filippa. Questi i caduti dell’Esercito: Cap. MassimoFicuciello, Mar.
Capo Silvio Olla, Caporalmaggiore Capo Scelto EmanueleFerraro, 1°
Caporalmaggiore Alessandro Carrisi e Caporalmaggiore PietroPetrucci.
I civili deceduti sono Stefano Rolla, regista, e Marco Beci,addetto
alla cooperazione internazionale.
La Cerimonia ha avuto inizio con la deposizione di una corona ai piedi
del monumento che ricorda il triste evento , alla presenza di autorità
civili e militari tra cui il Prefetto di Belluno ed un rappresentante
del sindaco.
E’ seguita una breve allocuzione da parte del Presidente della Sezione
carabinieri di Belluno che ha letto alcuni versi di uma poesia dedicata
ai carabinieri caduti a Nassiriya.
Erano presenti i labari di varie associazioni combattentistiche e
d’arma tra cui quello della nostra Sezione Provinciale di Belluno.

 

Festa di S.Barbara 2015

PROT.N.75/A/15 Belluno 13 Novembre 2015

A tutti gli associati Loro indirizzi

Cari amici, come consuetudine ci troveremo per celebrare degnamente la ricorrenza della nostra patrona Santa Barbara con il seguente programma:

Venerdì 4 Dicembre 2015 Santa Barbara

Ore 9.15 Cerimonia dell’Alzabandiera presso il monumento “al mulo e al suo conducente” nel
parco adiacente la stazione ferroviaria di Belluno con deposizione di una corona in
onore ai Caduti e discorso commemorativo a cura di Dino Bridda.
Ore 10.00 Santa Messa nella chiesa di Santo Stefano.
Ore 10.45 Vin d’honneur nella sala parrocchiale di S. Stefano in via Flavio Ostilio.

Indossare il fazzoletto arancione ed il copricapo d’Artiglieria.

Martedì 8 Dicembre 2015 pranzo sociale

Ore 12.30 Appuntamento al ristorante “lo Zodiaco” in via Travazzoi 8 a Belluno (vicino alla
Chiesa di Mussoi) per il tradizionale pranzo sociale al costo invariato di 25 Euro.
Prima del pranzo il saluto del Presidente e relazione morale dell’anno 2015.
Nell’occasione sarà possibile rinnovare il tesseramento per il 2016 che comprende l’abbonamento al giornale “L’ARTIGLIERE” al costo invariato di 20 Euro.
Vi aspettiamo numerosi con familiari e amici per trascorrere assieme una piacevole giornata nel segno della tradizione, dell’amicizia e dell’allegria.
Per motivi organizzativi prego prenotare al più presto possibile e comunque entro il 3 Dicembre 2015 presso i seguenti incaricati di zona:
Destra Piave: Enzo Deon tel. 0437 83448
Belluno Italo De Bastiani tel. 0437 948468
Costante Fontana tel. 0437 33667
Biagio Lettieri tel 0437 1840479

Per altre informazioni potete consultare il nostro sito www.anartibelluno.it
Per semplificare l’invio delle comunicazioni, gli associati con Internet sono invitati a dare il proprio indirizzo e-mail al segretario Biagio Lettieri e-mail biagio.lettieri@libero.it

Prima del pranzo ci saranno le votazioni per il rinnovo del Consiglio Direttivo e del Collegio dei Sindaci/ Revisori dei conti, per il triennio 2016-2018, come da lettera di convocazione allegata.

Cordiali ed artiglieresti saluti
Per il Consiglio direttivo
Il Presidente Costante FONTANA

Celebrazioni 1 , 2 e 4 novembre 2015

La Sezione A.N.Art.I di Belluno ,ha partecipato alle celebrazioni che si sono svolte in città nei primi giorni del mese di novembre, per celebrare l’anniversario della liberazione di Belluno dalle truppe tedesche (1° novembre) con l’alza bandiera in Piazza dei Martiri,alla presenza di un picchetto armato del 7°Reggimento Alpini.
E’seguita la “sveglia alla città”, usanza tramandata che consiste nel percorrere il centro storico al seguito della banda comunale per ricordare ai concittadini la liberazione della città dagli invasori.
Il giorno 2 novembre, commemorazione dei defunti,dopo la deposizione di una corona presso il monumento intitolato ai “caduti sul lavoro” si è celebrata la Santa Messa presso il Cimitero comunale “Prade” in ricordo dei caduti di tutte le guerre. E’ seguita la deposizione di due corone presso i monumenti dei caduti italiani ed austriaci della 1^ guerra mondiale.
Il giorno 4 novembre, festa dell’unità nazionale e delle forze armate,dopo l’alza bandiera in Piazza dei Martiri,sono state deposte due corone sul Ponte degli Alpini ai piedi delle due statue da cui il nome del ponte. Di seguito c’è stato il trasferimento nella Caserma Salsa sede del 7° Alpini,ove innanzi al Reggimento schierato in armi, sono stati letti i messaggi augurali inviati dal Presidente della Repubblica e dal Ministro della Difesa.La giornata si è conclusa con la visita alla caserma ove erano esposti armi, materiali e mezzi in dotazione al Reggimento.