Archivi del mese: giugno 2016

60° Anniversario della fondazione della Sezione del Fante di Alano Quero Vas 26/06/2016

Oggi 26 giugno 2016 si celebrato ad Alano di Piave il 60° anniversario della fondazione della Sezione Fanti di Alano-Quero Vas.
Dal piazzale del municipio, il corteo si è mosso verso la chiesa parrocchiale ove è stata celebrata la Santa Messa in ricordo di tutti i fanti caduti.
E’ seguita l’alza bandiera e la deposizione di una corona di alloro presso il monumento dedicato al S.Ten. Ugo Bartolomei con la partecipazione della Banda cittadina di Alano di Piave.
Dopo le allocuzioni delle autorità, i presenti sono stati invitati a visitare il museo comunali di Campo nel quale vi sono innumerevoli ed interessantissimi reperti della prima e seconda guerra mondiale.
E’ seguito un rinfresco offerto dai fanti ed il pranzo di corpo presso l’albergo Tegorzo.
Era presente il Labaro Nazionale dei Fanti con il suo Presidente e Segretario.
Per gli artiglieri Bellunesi era presente il labaro Provinciale di Belluno scortato dal Presidente e dal segretario.

Festa dell’ Arma del Genio e delle trasmissioni 24/06/2016

Oggi  24 giugno 2015 si è celebrata la festa dell’Arma del Genio e delle Trasmissioni.         Presso il monumento eretto a Longarone in memoria di due Alpini della compagnia genio e trasmissioni della Brigata Cadore che quella famigerata notte erano in servizio di guardia nella valle, si è svolta una toccante cerimonia alla quale ha partecipato anche il sindaco di Longarone che, dopo l’alza bandiera e la deposizione di una corona,ha rivolto una breve allocuzione ai presenti.Varie associazioni d’arma hanno partecipato alla cerimonia tra cui   gli  Artiglieri della  nostra associazione. Alla fine della cerimonia il presidente Scairato ha invitato i presenti   presso la sede Alpini di Longarone ove si è festeggiato come si conviene a degli alpini.

Innaugurazione Piazzale Marinai d’Italia 19/06/2016

Oggi si è svolta a Ponte nelle Alpi, patrocinata dal Comune e dalla sezione cittadina dei Marinai, l’ inaugurazione  di una piazzale intitolato ai Marinai d’Italia.                                   In questo piazzale,  si erge un bellissimo monumento eretto dalla stessa sezione  che sembra mette in contaddizione  le montagne bellunesi con una grande ancora marina.    Eppure questi due elementi hanno una loro continuità attraverso le acque del fiume Piave ed attraverso il sangue versato da molti marinai che durante la prima guerra mondiale sono venuti a dare la loro vita combattendo il nemico da alcune chiatte ancorate sul Piave, dalle quali sparavano con potenti cannoni, bordate di artiglieria a parecchi chilometri di distanza.                                                                                                           Dopo la S.Messa è stata fatta l’alza bandiera e deposta una corona presso il monumento ai caduti.                                                                                                                             Sono seguiti i discorsi di prassi da parte del Presidente della sezione Marinai di Ponte, del Vice Presidente Nazionale e  del Sindaco.                                                                                  Hanno presenziato i vessilli delle Sezioni  Marinai  di Ponte, Jesolo, Oderzo, Treponti, Conegliano e Pederobba ed i labari delle sezioni artiglieri di Ponte e Belluno.

Sezione di Trichiana gita sociale 12/06/2016

Domenica 12 giugno oltre una cinquantina di Soci e familiari hanno effettuato la gita sociale per ricordare e onorare anche i Caduti stranieri nostri alleati nel corso della Grande Guerra.
Prima visita al Cimitero Francese di Pederobba, inaugurato il 27 giugno 1937, dove riposano un migliaio di soldati morti nei combattimenti del 22 giugno e del 30 dicembre 1917 per la conquista del monte Tomba, con deposizione di una corona e illustrazione delle caratteristiche del monumento.
Quindi, attraverso la dorsale del Montello, altro luogo bellico famoso, dove sono state spiegate le caratteristiche fisiche del colle nonchè le bellezze naturali e paesaggistiche, quelle mistiche, gastronomiche e sportive, si è fatto visita al Cimitero Britannico di Giavera del Montello, dove sono tumulati i resti di 416 soldati morti da dicembre 1917 a ottobre-novembre 1918, durante la battaglia decisiva finale di Vittorio Veneto, con deposizione di una corona e l’illustrazione di notizie sulla sua costruzione e il racconto di qualche storia dei soldati sepolti, restando tutti molto sorpresi e commossi per la tranquillità del luogo e la sua manutenzione come fosse un curatissimo giardino.
Un pranzo di pesce a Lignano e una sosta in una cantina presso Latisana hanno concluso in bellezza la giornata.

40° di fondazione del Gruppo S’ciara 5/06/2016

Oggi,  il Gruppo alpini S’ciara ha festeggiato il 40° di fondazione.
Alle ore 10 a Tisoi, dopo l’alza bandiera, tutti i presenti sfilando si sono recati presso la Chiesa parrocchiale ove è stata celebrata la S.Messa allietata dai cori di Bolzano Bellunese e di Tisoi che per l’occasione si sono fusi in un unico coro.
Al termine della messa sono stati resi gli onori ai caduti presso il monumento sito nei pressi della chiesa.
E’ seguita un’altra sfilata che ha portato i partecipanti alla cerimonia al parco dell’ex asilo Dartora di Bolzano Bellunese ove sono stati resi gli onori ai caduti presso le lapidi della scuola di Bolzano.
Alla fine della cerimonia è stato consumato il “rancio alpino” presso il parco ex asilo di Bolzano.
Ha allietato la festa il complesso bandistico A. Boito di Ponte nelle Alpi.
La nostra Sezione è stata presente con il Labaro Provinciale in rappresentanza degli artiglieri bellunesi.

70° Anniversario della repubblica 2/06/2016

Si è celebrato oggi in piazza dei Martiri a Belluno, il 70° anniversario della nascita della Repubblica Italiana.
Alle ore 09,30 un picchetto interforze ha reso gli onori al Prefetto di Belluno dott. Francesco Esposito.
E’ seguita la cerimonia dell’alzabandiera e la lettura del messaggio inviato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.
E’ intervenuto il Complesso bandistico della città di Belluno.
Hanno partecipato alla cerimonia autorità civili e militari e una folta rappresentanza dei labari delle Associazioni Combattentistiche e d’arma tra cui quello della nostra Sezione Provinciale degli artiglieri bellunesi.                                                                                     Sempre in piazza dei Martiri è stata allestita una mostra statica di mezzi in dotazione alle Forze Armate, Forze dell’Ordine e Vigili del Fuoco.